Istituto E. Mestica Macerata

In evidenza

Ordinanza n. 6 del 26/2/2021

Si rende noto che, secondo quanto definito dall’ordinanza n. 6 del 26 febbraio 2021, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus SARS-CoV-2, dal 27 febbraio 2021 e fino al 5 marzo 2021 compreso, le classi seconde e terze della scuola secondaria di I grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica ai sensi degli art. 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999 , n. 275, in modo che il 100 per cento delle attività siano svolte tramite il ricorso alla didattica digitale integrata. Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on-line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata.

ORDINANZA N 6 DEL 26_02_2021

Sciopero 1 marzo 2021

Vista la proclamazione dello sciopero per l’ intera giornata del  1 marzo 2021  da parte della  sigla sindacale del comparto scuola:  S.I.S.A. (Sindacato indipendente Scuola e Ambiente) e tenuto conto delle dichiarazioni volontarie di adesione rese dal personale interessato, si rende noto ai Sig.ri Genitori che le attività didattiche potrebbero subire riduzioni o sospensioni.

Le famiglie, pertanto, sono invitate a verificare personalmente, nella stessa mattinata del 1 marzo 2021, l’effettiva organizzazione del servizio.

scheda informativa sciopero 1 marzo

Nuove coordiante bancarie per bonifici alla banca cassiera della Scuola

A causa del procedimento di cessione del ramo d’azienda di UBI Banca S.p.A  a  BPER Banca S.p.A, dal 22/02/2021,  è cambiato il codice IBAN della banca cassiera di questa Istituzione scolastica, pertanto i genitori sono pregati di effettuare i pagamenti utilizzando le seguenti coordinate bancarie:

BPER Banca S.p.A

IT 68 H 05387 13401 000042046772

 

 

Sportello di psicologia per i genitori della scuola primaria (Protocollo d’intesa MPI –CNOP 3.16-10-2020 tra il Ministero dell’Istruzione e il Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi)

 

In riferimento al protocollo MIUR-CNOP la scuola attiva uno sportello di psicologia scolastica per i genitori della scuola primaria a partire dal mese di febbraio  partendo dal 2 febbraio, il martedì e il venerdì con cadenza quindicinale, dalle ore 17:00 alle ore 19:00 previo appuntamento.

Il dott. Principi, referente dello sportello, può essere contattato al seguente numero: 3401131155.

Discorso agli Ateniesi

Qui ad Atene noi facciamo così.

Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.

Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri, chiamato a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.

Qui ad Atene noi facciamo così.

La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana; noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo.

Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo.

Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa.

E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è buon senso.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benché in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla.

Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia.

Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà sia solo il frutto del valore.

Insomma, io proclamo che Atene è la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sé una felice versatilità, la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Pericle 431 a.C.

Il discorso, secondo Tucidide, è stato pronunciato all’inizio della Guerra del Peloponneso (431 a.C. – 404 a.C.)